Sanità, CISL FP Toscana: “Rischio ulteriori tagli? Pronti a manifestare a Roma ma qualcosa è andato storto con le riforme”

“La situazione della sanità toscana da problematica può diventare esplosiva” dichiara il reggente regionale di CISL FP Toscana Mauro Giuliattini. “Apprendiamo dalle parole di Giani che si rischiano tagli ai servizi, per di più dopo due anni di stress continuativo e assunzioni al minimo, che comunque non sono una novità. Eppure, nei vari incontri – aggiunge – tra cui anche uno di recente, Giani ci aveva dato rassicurazioni che evidentemente non rispondono alle reali criticità di un sistema sanitario regionale in affanno”. CISL FP Toscana e le sue federazioni locali denunciano da tempo i problemi e chiedono un cambio di strategia: “Abbiamo avuto ragione a farlo perché la situazione è di estrema gravità e i responsabili non si sono resi conto o facevano finta di nulla e di certo non sono intervenuti”. 

Noi come CISL – rimarca Giuliattini – siamo pronti a manifestare davanti al Ministero della Salute a Roma, se è vero che lo Stato deve i soldi alla Regione, perché sulla sanità non possiamo accettare nuovi tagli e ancor più carichi sul personale in servizio. Altrimenti qualcuno ci deve spiegare cosa è successo. Non è che la tanto decantata riforma della sanità toscana è stato un fallimento?” chiosa. 

Gli altri interventi di Giuliattini

CISL FP Toscana: “Con green pass vengono al pettine problemi segnalati ma ignorati dalla regione” – CISL Funzione Pubblica Firenze Prato (cislfpfirenzeprato.it)

Sanità, CISL FP Toscana: “Sanità, con la sospensione dei non vaccinati situazione esplosiva per carenze di personale. Il deficit di bilancio lamentato da Giani non può bloccare le assunzioni” – CISL Funzione Pubblica Firenze Prato (cislfpfirenzeprato.it)

Ultime News

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terzi parti utilizzati da questo sito web Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi