CISL FP Toscana: “Con green pass vengono al pettine problemi segnalati ma ignorati dalla regione”

La presa di posizione del reggente regionale Mauro Giuliattini

“I nodi stanno venendo al pettine. Adesso i lavoratori non vaccinati non possono più entrare in ospedale quando, invece, fino a poco tempo fa potevano farlo, nessuno si era interessato seriamente al problema e i controlli erano risibili” dichiara Mauro Giuliattini, reggente regionale CISL Funzione Pubblica. “Ora siamo arrivati al momento critico e non solo, oltre al danno pure la beffa, perché chi lavora regolarmente subirà carichi maggiori e turni ancor più massacranti, dopo tutto quello che ha dovuto sopportare in quasi due anni di emergenza, con aumento di infortuni e malattie professionali”.

Per il reggente regionale la colpa è da imputare alla Regione e all’Assessorato rei di non aver previsto la criticità: “Nonostante più volte CISL FP regionale e le sue federazioni locali avessero per tempo sollevato il problema non ci sono state né risposte né interessamenti. Una direttiva inviata a tutti i direttori generali delle Asl per sostituire i non vaccinati con lavoratori interinali o a tempo determinato non ha prodotto alcunché”.

L’impatto sui lavoratori e sui servizi rischia di essere elevato ed è necessario intervenire immediatamente: “Per questo – aggiunge Giuliattini – chiediamo un monitoraggio costante dei dati sui sospesi no vax, sui lavoratori sospesi perché sprovvisti di green pass e sulle malattie in modo da cercare di far fronte a questa ennesima emergenza ma anche e soprattutto quelle assunzioni che stiamo aspettando da tempo”.

Ultime News

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terzi parti utilizzati da questo sito web Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi